A trentotto anni picchiava la madre per avere i soldi che gli servivano per gli stupefacenti

Ultimi articoli
Newsletter

Bronte | un figlio contro la madre con l'ira di un uomo disperato

A trentotto anni picchiava la madre per avere
i soldi che gli servivano per gli stupefacenti

Carabinieri in aiuto di una madre sessantenne in balia del figlio

di Veronica Zerbo

CARABINIERI
CARABINIERI

BRONTE | Picchiava la madre perché non voleva dargli i soldi per comprare droga o alcolici. I carabinieri del locale Comando della Stazione di Bronte hanno denunciato l’uomo. Un disoccupato di 38 anni che adesso dovrà difendersi dall’accusa di estorsione. Secondo la ricostruzione degli investigatori, sembrerebbe che l’uomo abbia chiesto i soldi alla madre, la quale, temendo che gli servissero per pagarsi da bere, si sarebbe rifiutata. A questo punto si è scatenata l’ira del figlio, che dalle parole è passato direttamente ai fatti. Gli investigatori sospettano che altre volte in passato l’ira dell’uomo si sia abbattuta sulla madre per costringerla a consegnargli il denaro necessario per acquistare sostanze stupefacenti e alcolici. In alcune di queste occasioni la donna, di circa 60 anni, pare sia stata pure costretta a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale di Bronte.

Sabato 16 marzo 2013

© Riproduzione riservata

921 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: